FAQ su ISUM

Ris­pos­te alle doman­de più fre­quen­ti sul nos­tro isolamento:

È necessa­rio uti­liz­za­re tec­ni­che spe­cia­li duran­te l’in­stal­la­zio­ne di ISUM MF14 (M)?

No! ISUM MF14 (M) è mol­to faci­le da install­a­re e non richie­de pro­ce­du­re tec­ni­che par­ti­co­la­ri. È importan­te uti­liz­za­re graf­fe anti­rug­gi­ne (pro­fon­di­tà di alme­no 14 mm) duran­te l’ag­graf­fatu­ra o l’u­ti­liz­zo di chi­odi per car­ta catra­ma­ta per tet­ti appro­pria­ti. Il nas­tro ade­si­vo in allu­mi­nio da uti­liz­za­re per sigil­la­re la sov­rap­po­si­zio­ne può esse­re ordi­na­to pres­so ISUM.

Che sicu­rez­za ho come cos­trut­to­re pro­fes­sio­nis­ta? Esis­te un’assicurazione?

Esis­te un’as­si­cu­ra­zio­ne sul­la responsa­bi­li­tà civi­le, non­ché un’as­si­cu­ra­zio­ne di responsa­bi­li­tà ambi­en­ta­le e di pro­dot­to este­sa con un peri­odo di gar­an­zia. Una copia del­la poliz­za può esse­re for­ni­ta su richiesta.

ISUM M14 può esse­re uti­liz­za­to per l’iso­la­men­to ter­mi­co del­le facciate?

Ten­en­do con­to di tut­ti i requi­si­ti di pro­te­zio­ne antin­cen­dio per le fac­cia­te con­ti­nue, ISUM M14 può esse­re uti­liz­za­to per l’iso­la­men­to ter­mi­co di una fac­cia­ta. Come per l’iso­la­men­to del tra­vet­to, ISUM M14 richie­de uno stra­to d’a­ria su ent­ram­bi i lati per garan­ti­re un gra­do di rif­les­sio­ne del calo­re fino al 96% e, una vol­ta instal­la­to, con­ta come par­te di una fac­cia­ta con­ti­nua. I requi­si­ti di pro­te­zio­ne antin­cen­dio cor­ris­pon­den­ti sono chiara­men­te defi­niti nei rego­la­men­ti edi­li­zi (LBO), nei rego­la­men­ti edi­li­zi spe­cia­li e nel­le linee gui­da. Inolt­re, a secon­da del­le dimen­sio­ni del­l’e­di­fi­cio, del­l’u­so e del­le att­rez­za­tu­re, è necessa­rio osser­va­re ulte­rio­ri linee gui­da e nor­ma­ti­ve. Il rive­s­ti­men­to del­le pare­ti ester­ne nor­malm­en­te infiamma­bi­li (ad es. Fac­cia­te in leg­no) può esse­re uti­liz­za­to sul­la mag­gi­or par­te degli edi­fi­ci fino a 7 m di altez­za. Tut­ta­via, per edi­fi­ci di altez­za media da 7 a 22 m, sono necessa­ri alme­no rive­s­ti­men­ti per fac­cia­te igni­fughi. Nei grat­ta­cie­li devo­no esse­re uti­liz­za­ti solo mate­ria­li non infiamma­bi­li. La mag­gi­or par­te degli sta­ti federa­li richie­de un’­au­to­riz­za­zio­ne per le fac­cia­te con­ti­nue e le nor­ma­ti­ve di pro­get­t­a­zio­ne posso­no esse­re app­li­ca­te in sin­go­li casi di modi­fi­che ester­ne agli edi­fi­ci. Un pro­get­to edi­li­zio può esse­re appro­va­to solo se è con­for­me sia alla pia­ni­fi­ca­zio­ne edi­li­zia che ai rego­la­men­ti edi­li­zi (ques­to può inclu­de­re anche un cer­ti­fi­ca­to di pro­te­zio­ne antin­cen­dio) e se tut­te le dis­po­si­zio­ni di leg­ge pubbli­che per­ti­nen­ti sono ris­pet­ta­te. Se ISUM deve esse­re uti­liz­za­to in una fac­cia­ta con­ti­nua, è necessa­rio con­sul­t­a­re il con­su­len­te tec­ni­co del pro­dut­to­re e l’au­to­ri­tà di super­vi­sio­ne del­l’e­di­fi­cio pertinente.

Com’è l’ef­fet­to di iso­la­men­to ter­mi­co nel mate­ria­le com­po­si­to? Esis­to­no stru­men­ti di calcolo?

I mate­ria­li da cos­tru­zio­ne incor­po­ra­ti, com­pre­se le cavi­tà con aria fer­ma, han­no pro­prie­tà iso­l­an­ti. Per deter­mi­na­re l’ef­fet­to iso­l­an­te di un mate­ria­le com­po­si­to, è necessa­rio uno stru­men­to di cal­co­lo in cui i mate­ria­li da cos­tru­zio­ne sono elen­ca­ti indi­vi­dualm­en­te con le loro pro­prie­tà. Con­sigli­a­mo di uti­liz­za­re il pro­gram­ma Hott­gen­roth, che si è già affer­ma­to nel mer­ca­to per archi­tet­ti, pro­get­tis­ti e con­su­len­ti ener­ge­ti­ci. In ques­to sen­so, qua­si tut­ti i mate­ria­li da cos­tru­zio­ne sono mate­ria­li iso­l­an­ti aggiun­ti­vi, ciò vale per MF 14 e MF 14 M.

ISUM MF14 può esse­re uti­liz­za­to con alt­ri mate­ria­li isolanti?

Sì, può esse­re uti­liz­za­to e com­bi­na­to con tut­ti i mate­ria­li iso­l­an­ti a noi cono­sciuti, soprat­tut­to quan­do si rin­no­va il vec­chio mate­ria­le iso­l­an­te che non neces­si­ta di esse­re rimos­so se non pre­sen­ta danni.

Come è pos­si­bi­le otte­ne­re un alto livel­lo di effi­ci­en­za con uno spes­so­re di soli 10 mm?

I pro­dot­ti ISUM si basa­no pre­fe­ri­bilm­en­te sul­le leg­gi del­la radia­zio­ne ter­mi­ca: blocca­no la tras­mis­sio­ne ter­mi­ca per rif­les­sio­ne. Per ques­to la carat­te­ris­ti­ca decisi­va del­la loro effi­cacia con­sis­te nel­l’ef­fet­to rif­let­ten­te e non nel­lo spes­so­re del materiale.

Otter­rei un effet­to rad­dop­pia­to se uti­liz­zas­si due stra­ti di mate­ria­le isolante?

I nos­tri pro­dot­ti iso­l­an­ti rif­let­to­no il calo­re radi­an­te e han­no un effet­to mino­re gra­zie alla loro con­dut­ti­vi­tà ter­mi­ca. I pro­dot­ti che agis­co­no in base alla loro con­du­ci­bi­li­tà ter­mi­ca aumen­ta­no i loro risul­ta­ti rad­dop­pia­n­do la pro­pria resis­ten­za. I nos­tri pro­dot­ti svi­lup­pa­no il pro­prio effet­to attra­ver­so le pro­prie­tà rif­let­ten­ti del­la loro super­fi­cie. Per­t­an­to, l’u­ti­liz­zo di due stra­ti diret­tamen­te uno sopra l’al­t­ro miglio­re­reb­be il risul­ta­to ma non lo rad­dop­piereb­be. (Non risul­ta­no migliora­men­ti linea­ri per nes­sun materiale).

Quan­do par­li­a­mo del lato fred­do o caldo?

Il lato fred­do è all’es­ter­no. Nel caso di ISUM ad es. nell muro/facciata ester­no o nel tra­vet­to di una strut­tu­ra del tet­to. App­li­ca­zio­ne MF14 M (con micropori).

Il lato cal­do (ris­cal­d­a­to) è all’in­ter­no. Nel caso di ISUM MF14 ad es. nel­la pare­te inter­na o sot­to la tra­ve del­la strut­tu­ra del tet­to. App­li­ca­zio­ne MF14 (ver­sio­ne sigillata).

È necessa­rio uti­liz­za­re un nas­tro sigil­lan­te per chiodi?

Le linee gui­da del­l’as­so­cia­zio­ne dei coper­tu­ris­ti pre­scri­vo­no l’u­so di un nas­tro sigil­lan­te per chi­odi nei pun­ti di attac­co del­la pel­li­co­la mono­stra­to. ISUM è un com­po­si­to di 14 stra­ti, sei dei qua­li sono elasti­ci e sigil­la­no erme­ti­ca­men­te i pun­ti del chi­odo o del­la graf­fa. Non è richies­to l’u­so di nes­sun nas­tro per chiodi.

Per­ché dov­rei usa­re il nas­tro ade­si­vo in alluminio?

Il nas­tro ade­si­vo in allu­mi­nio por­ta ad una coper­tu­ra del mate­ria­le uni­for­me e previene/riduce i pon­ti ter­mici che alt­ri­men­ti com­pro­met­ter­eb­be­ro l’ef­fet­to comp­les­si­vo di iso­la­men­to. Inolt­re, impe­dis­ce l’in­gres­so di acqua e la for­ma­zio­ne di pas­s­ag­gi d’a­ria e quin­di crea spa­zi d’a­ria fermi.

Per­ché esis­to­no due ver­sio­ni di ISUM MF14?

ISUM MF14 può esse­re fis­sa­to sia all’in­ter­no (lato cal­do) che all’es­ter­no (lato fred­do). All’in­ter­no c’è, ad es. l’in­stal­la­zio­ne sot­to il tra­vet­to, dove è richies­to un mater­as­si­no ter­mo­iso­l­an­te che ini­bis­ce la dif­fu­sio­ne (bar­rie­ra al vapo­re). Le cuci­tu­re devo­no esse­re sigil­la­te con nas­tro ade­si­vo ISUM. Con attac­co ester­no deve esse­re fis­sa­to alla tra­ve un mater­as­si­no iso­l­an­te ter­mi­co dif­fon­di­bi­le. ISUM MF14M pre­sen­ta micro­fo­ra­tu­re ed è quin­di diffusibile.

Per­ché ISUM MF14 deve esse­re incli­na­to su e giù nel pun­to in cui incon­tra il muro?

La lar­g­hez­za del­la stri­scia di mate­ria­le iso­l­an­te pie­ga­ta su e giù nel pun­to di con­tat­to con il muro dov­reb­be ave­re una lar­g­hez­za suf­fi­ci­en­te (ad esem­pio quel­la dei listel­li) da for­ma­re una tenuta efficace.

Per­ché è importan­te lascia­re degli spa­zi d’a­ria su ent­ram­bi i lati del foglio iso­l­an­te intermedio?

Le cavi­tà sono import­an­ti per­ché il modo d’a­zio­ne di ISUM si basa princi­palm­en­te sul­la rif­les­sio­ne del calo­re e non può svi­lup­par­si in modo otti­ma­le sen­za spa­zi d’a­ria. Va nota­to che gli spa­zi d’a­ria sta­zio­na­ri ven­go­no crea­ti per evi­t­a­re la con­ve­zio­ne (movi­men­ti d’aria)

Di cosa ho biso­g­no per install­a­re il prodotto?

Tut­to ciò di cui hai biso­g­no per fis­sa­re il nos­tro pro­dot­to è di un’­ag­graf­fatri­ce con graf­fe in allu­mi­nio o chi­odi per car­ta catra­ma­ta per tet­ti per fis­sa­re ISUM MF14 alle stris­ce di leg­no o alle tra­vi. Ti con­sigli­a­mo inolt­re viva­men­te l’u­so di nas­tro ade­si­vo in allu­mi­nio per fis­sa­re in modo sicu­ro le stris­ce che si sov­rap­pon­go­no leg­ger­men­te ai bor­di (cuci­tu­ra di 5 cm sul­la cuci­tu­ra). Inolt­re, tut­te le inter­f­ac­ce aper­te devo­no esse­re sigil­la­te con il nas­tro ade­si­vo in alluminio.

Come ven­go­no instal­la­ti i prodotti?

Tro­ver­ai bre­vi descri­zio­ni di ques­to sul nos­tro sito Web alla voce “Ela­bo­ra­zio­ne”. Se hai biso­g­no di ulte­rio­ri infor­ma­zio­ni, con­t­at­ta­ci. Tro­ver­ai i det­ta­g­li di con­tat­to rile­van­ti nel­la pagi­na “Con­tat­ti” — sia­mo a tua dis­po­si­zio­ne. Puoi richie­der­ci istru­zio­ni det­ta­glia­te per l’installazione.

ISUM MF14 può esse­re uti­liz­za­to anche su pare­ti in cartongesso?

Sì, può esse­re uti­liz­za­to anche su pare­ti in car­ton­ges­so sen­za alcun problema.

Per­ché non dov­rei mon­ta­re ISUM MF14 diret­tamen­te su una parete?

L’e­le­va­to effet­to di iso­la­men­to ter­mi­co del nos­tro pro­dot­to si otti­ene per­ché il cal­do e il fred­do ven­go­no rif­les­si attra­ver­so gli stra­ti di allu­mi­nio. Per garan­ti­re un effet­to rif­let­ten­te otti­ma­le, sono necessa­rie cavità/spazi, in caso con­traio, si otter­reb­be solo la dis­si­pa­zio­ne del calore.

È necessa­rio uti­liz­za­re anche una pel­li­co­la pro­tet­ti­va imper­mea­bi­le quan­do lo si posa sul tetto?

L’al­lu­mi­nio è imper­mea­bi­le; tut­ta­via le cuci­tu­re, che sta­bi­liz­za­no la strut­tu­ra dei vari stra­ti di ISUM MF14, per­met­to­no all’u­mi­di­tà di pene­tra­re, anche se in mini­ma par­te. Ques­to effet­to del­l’a­zio­ne capil­la­re dei fili è del tut­to desi­de­ra­bi­le per evi­t­a­re l’ac­cu­mu­lo di umi­di­tà nel­le cavità.

È inolt­re pos­si­bi­le app­li­ca­re un’ul­te­rio­re mem­bra­na anti-abbat­ti­men­to per mas­si­miz­za­re la sicurezza.

Nei can­tie­ri aper­ti ver­so l’es­ter­no è necessa­rio fis­sa­re un telo pro­tet­tivo con­tro la pioggia/vento for­te. Evi­t­a­re il

Chi garan­tis­ce l’al­ta qua­li­tà di ISUM?

The Finck & amp; I pro­dot­ti fab­bri­ca­ti da Co Papier und Foli­en­werk sono sog­get­ti a seve­ri con­trol­li di qualità:

  • Le mate­rie prime in ent­ra­ta ven­go­no controllate 
  • Moni­torag­gio giorna­lie­ro del­la pro­du­zio­ne secon­do EN 822 e EN 823 (lung­hez­za / larghezza) 
  • Revi­sio­ne set­tim­ana­le del­la pro­du­zio­ne del com­por­ta­men­to al fuo­co pres­so un cen­tro di pro­va appro­va­to dal­lo sta­to in con­for­mi­tà con EN 11925–2
  • Moni­torag­gio rego­la­re del­la qua­li­tà in con­for­mi­tà con del­le spe­ci­fi­che DIBt, ese­gui­to dal Fraun­ho­fer Insti­tu­te for Buil­ding Phy­sics IBP, Stoccarda. 

ISUM è brevettato?

Sì, l’Uf­fi­cio euro­peo dei bre­vet­ti ha già con­ces­so il bre­vet­to il 28 lug­lio 2016 con il nume­ro di file 2 705 198.

L’Uf­fi­cio bre­vet­ti tedes­co ha con­ces­so il bre­vet­to il 19 dicembre 2019 con il nume­ro di file 10 2011 075 374.